“Il cuore di un uomo”

Al Salone Internazionale  del Libro di Torino 2022 è stato presentato il prezioso testo di Luca Serafini “Il cuore di un uomo”, che ha fatto conoscere la figura straordinaria del cardiochirurgo argentino René Favaloro.

Comunicato

Mercoledì 6 aprile alle ore 18.00 presso il Circolo dei Lettori di Torino, Palazzo Graneri della Roccia, via Bogino 9, verrà presentato il libro di Luca Serafini “Il cuore di un uomo”.

L’evento, organizzato dall’Instituto de Cultura Latinoamericana di Torino e dal Colegio de Salamanca, vedrà la presenza in sala dell’autore, che con questo romanzo si è aggiudicato il Premio Zanibelli 2020.

“Il cuore di un uomo”, edito da Rizzoli, è la vera storia di René Gerónimo Favaloro, il medico italoargentino considerato il padre del bypass aorto-coronarico, la cui vita è d’ispirazione in un periodo buio come quello in cui siamo entrati.

René Gerónimo Favaloro non è solo un genio della medicina, ma è anche un eroe, un rivoluzionario, nemico giurato del regime peronista. E’ stato costretto a vivere per dodici anni nel mezzo della pampa, dove nonostante tutto è riuscito a creare un centro medico moderno ed efficiente. Trasferitosi negli Stati Uniti, ha proseguito gli studi ed affinato la tecnica che lo porterà, nel 1967, ad essere il primo chirurgo della storia ad effettuare l’intervento ad oggi più diffuso ed efficace nel trattamento delle patologie cardiache. Ma il suo, di cuore, ha sempre puntato verso casa. Tornerà a Buenos Aires in uno dei momenti storici più complicati, gli Anni Settanta dei desaparecidos e della depressione economica.

Per partecipare all’evento occorre registrarsi a questo link:

https://gestionale-eventi.web.app/events/event/pr4edFGYrvZpsPYPLpz8

 

 

 

Da Valencia a San Luis.

Quattro chiacchiere con Fatima Crego, artista tra le vincitrici del concorso di muralismo indetto dal Ministero della Cultura argentino.

Qualche settimana fa abbiamo parlato dei bellissimi murales che colorano la città di Valencia. Quello della street art è un tema molto ampio e complesso che merita qualche approfondimento per essere conosciuto sotto più punti di vista e secondo le prospettive di artisti diversi.

Abbiamo pensato quindi di contattare FATIMA CREGO, un’insegnante di arte e pittrice muralista argentina, per imparare qualcosa di più da chi l’arte la fa in prima persona.

Fatima è tra le vincitrici del Concurso Federal de Muralismo del Ministero della Cultura argentino. Il concorso, che quest’anno aveva come tema principale “la sovranità”, ha attirato un totale di 386 artisti provenienti da tutte le regioni del Paese.

In questa intervista abbiamo parlato del ruolo della donna come artista e di come le donne stesse interpretano l’arte sui muri in un contesto come quello argentino.

Continua a leggere

Pubblicato in Arte

L’arte sui muri a Valencia

Valencia è una città della Spagna centro-orientale, che affaccia direttamente sul Mediterraneo. E’ la capitale dell’omonima provincia, nonché terza città spagnola per numero di abitanti. E’ una meta turistica molto frequentata ed i motivi per visitarla sono molti : dall’architettura civile e religiosa ai musei fino alla cucina (ricordiamo tra tutti il piatto più noto : la paella !). Ma gli appassionati di arte sanno che un giro a Valencia vale sicuramente la pena anche per i murales e la street art che hanno reso alcuni dei quartieri della città molto famosi. Continua a leggere

Pubblicato in Arte

Partire senza viaggiare – Ciclo di 6 incontri al Colegio

Corsi di spagnolo per tutti
Lo sappiamo: avete tutti una gran voglia di viaggiare!
E se vi dicessimo che è possibile partire subito? Senza pensare ai bagagli, senza preparare documenti. E senza stare 13 ore incastrati nel sedile di un aereo. LAmerica Latina non è poi così lontana: vi proponiamo un ciclo di 6 incontri sui Paesi dell’America Latina di lingua spagnola, per interagire e comunicare o prepararvi alla prossima partenza.
Tutti in presenza e in totale sicurezza, nel rispetto delle norme sul contenimento del coronavirus.
Esploreremo insieme luoghi diversissimi in modo inconsueto, con una guida d’eccezione: Andrea Simonetti, grande esperto del continente  latinoamericano. Vogliamo trasportarvi in tutti i sensi in questo mondo: colori, suoni, tradizioni e bellezza. Ma potrete anche condividere con noi le vostre esperienze nella lingua che amate. Insomma, scatenate la vostra fantasia e incominciate a sognare.
Gli incontri di un’ora e mezza circa si svolgono presso il Colegio de Salamanca  in via B. Buozzi, 2 a Torino da martedì 8 giugno con due orari a scelta (10 e 18,30)prenotazione obbligatoria entro le 24 ore precedenti l’incontro esclusivamente via mail o Whatsapp; sono previsti un massimo di otto posti per ciascuna fascia oraria.
Di seguito gli argomenti degli incontri:
1. La Patagonia y el fin del mundo
2. Islas del Pacífico: las Galápagos y Rapa Nui (Isla de Pascua)
3. Ciudades coloniales de Latinoamérica
4. Los paisajes más insólitos de los Andes
5. Los Nicas y los Ticos. Un viaje a través de Nicaragua y Costa Rica
6. Buenos Aires, la París de Latinoamérica

Il cinema di Pedro Almodóvar

Gli elementi del cinema di Pedro Almodóvar. Un mix di influenze esterne e vissuto personale.

 

Pedro Almodóvar è stato uno degli esponenti di spicco della Movida, il movimento socio-culturale che ha caratterizzato la Spagna post-franchista, di cui vi abbiamo parlato nel precedente post. Attraverso i suoi film ha rappresentato i desideri e le aspirazioni della generazione che stava uscendo da 40 anni di dittatura.

Continua a leggere

“L’ultima volta”

 

La vita sportiva di un calciatore scorre via veloce come il concerto di quella band che ci fa sognare e segue il ritmo di inevitabili ultime volte. E così è stato anche per Diego Armando Maradona: l’ultima partita con la maglia del Napoli, l’ultimo gol con la nazionale argentina, l’ultima partita in carriera, l’ultima presenza con la maglia albiceleste, l’ultimo gol su punizione e così via. Alcune di queste, come l’addio al calcio professionistico, sono delle ultime volte “annunciate” e portano con sé la solennità di un ultimo giro, di un’ultima corsa. Altre, invece, come l’ultimo gol su punizione, diventano ultime volte solo col passare del tempo, fino a quando Maradona non avrà più segnato un gol su punizione. Ma nel momento in cui succede, quello è un gol su punizione come altri, perché ce ne saranno ancora. E’ così nella vita di ognuno di noi, di ultime volte “inconsapevoli” ce ne sono a centinaia, ed io, personalmente, sono arrivato alla conclusione che è meglio essere all’oscuro che quello è il nostro ultimo gol su punizione, il nostro ultimo Natale con tutta la famiglia riunita, l’ultimo saluto al migliore amico, l’ultima volta che abbiamo guidato la nostra prima macchina.

Continua a leggere

Sai cosa significa MOVIDA ?

MOVIDA è una parola spagnola entrata ormai a far parte della lingua italiana fin dagli Anni ’90. Indica una situazione animata, vivace ed anche un po’ caotica. Quando sentiamo “movida” pensiamo subito a folle di ragazzi che si radunano nelle piazze, passando le serate in compagnia a bere e divertirsi. E’ una parola che evoca divertimento e piacere. In questi mesi di emergenza Covid ne abbiamo molto sentito parlare in relazione ai decreti governativi, in particolare modo a quelli “anti-movida” che cercano di arginare il movimento di persone e gli assembramenti per le strade.

Continua a leggere

Il Colegio ai tempi del coronavirus

Nei suoi oltre 30 di storia il nostro Centro ha dovuto confrontarsi con periodi anche molto difficili, che  ha saputo sempre affrontare con grande responsabilità e razionalità. Ora facciamo altrettanto e come sempre continuiamo a lavorare, creare e produrre idee e materiale per la diffusione della lingua e della cultura iberoamericana, con la consueta attenzione alla qualità.

Continua a leggere